Olio

  L’ Extravergine. Un nettare biologico dal gusto pungente
Note

Oltre i vigneti, 25 ettari della tenuta sono consacrati agli ulivi. Si tratta di diecimila esemplari mediamente diciottenni coltivati in regime biologico e con cura “vignaiola”. Anche l’uliveto è affacciato sugli ultimi declivi che guardano alla foce del Neto.
Le varietà sono Tonda di Strongoli, Carolea, Leccino, Nocellara e Frantoiana. Alla Pizzuta le olive si raccolgono manualmente nella prima decade di ottobre con ausilio meccanico. I frutti vengono moliti entro 12 ore, a freddo e l’estratto si conserva in inox. Un terzo della produzione finisce all’estero (Belgio ma anche Francia, Germania e Lussemburgo).
L’extravergine della Pizzuta affascina per i sentori che evocano lo straordinario habitat in cui nasce. Denso, oro chiaro con riflessi verdolini, si esprime con sentori di aromi vegetali, intensi rincalzi di carciofo e in bocca colpisce per la piacevole, lunga scia amarognolo-pungente.
In bottiglia da l 0,5 con tappo dosatore e in latte di varia dimensione si vende allo shop aziendale anche on-line.

Informazioni aggiuntive

TIPOLOGIA

Extravergine

COMUNE DI PRODIUZIONE

Strongoli (Kr)